INNOVARE PER COMPETERE: la formazione te la finanzia la regione!

È di pochi giorni fa la notizia dell’ISTAT che ha rivisto al rialzo il PIL italiano per l’anno 2017, passando da un iniziale 0,9% – previsto dalla maggioranza degli istituti internazionali – a un ben più incoraggiante 1,2%!

Questa previsione conferma che il nostro Paese si trova in un contesto di moderata ripresa economica, anche se ancora un passo indietro rispetto alla media dei paesi europei.

Uno dei fattori trainanti di questo trend positivo, che ha avuto benefici anche sul tasso di disoccupazione, è la produzione manifatturiera industriale che si conferma in crescita con un aumento del 2% annuo.

È proprio la produzione manifatturiera industriale che contraddistingue il tessuto imprenditoriale del Veneto centrale, la nostra “Silicon Valley” manifatturiera. Essa è caratterizzata da una galassia di piccole e medie imprese di natura prevalentemente meccanica e metal meccanica, sopravvissute alla crisi grazie alla capacità di innovarsi e rinnovarsi, in grado di sviluppare un know-how specifico e specialistico.

Sono aziende che durante la profonda crisi non hanno smesso di credere nei propri progetti e di investire in ricerca e sviluppo anche senza avere un ufficio dedicato appositamente a questa funzione.

Oggi queste aziende sono chiamate ancora una volta a innovarsi e rinnovarsi per continuare a competere di fronte alle grandi trasformazioni che il sistema produttivo sta vivendo. Dai mercati esteri all’avvento dell’industry 4.0. L’imprenditore a capo di ogni azienda si deve interrogare di fronte a questi temi,  e decidere ancora una volta quale direzione del bivio prendere: continuare sulla propria strada o r-innovvarsi?

Decidere per la seconda strada richiede impegno: bisogna mettersi in discussione e impiegare risorse, tempo e denaro, anche per consulenze qualificate. Spesso sono proprio questi ultimi due fattori che frenano l’imprenditore, che deve attentamente valutare i progetti cui destinare le sue risorse.

Proprio sulla scia di questo ragionamento si inseriscono le opportunità che la Regione Veneto mette a disposizione tramite le risorse del POR FSE Veneto: sono dedicate alla formazione continua del capitale umano. Si tratta di una scelta strategica per accrescere la competitività e l’innovazione delle imprese venete. Uno degli aspetti rilevanti per la Regione è quello di promuovere i livelli di competitività, soprattutto delle aziende del settore manifatturiero, fornendo loro competenze per affrontare le sfide professionali e costruire reti di imprese tali da favorire lo scambio di sapere e sostenere un occupazione di qualità.

Innovazione non è solo impiegare nuove tecnologie, ma è anche adottare nuove tematiche organizzative, gestionali e razionalizzazione dei processi. In poche parole: LEAN THINKING!

Qui in ENAC stiamo preparando un progetto in cui accompagneremo alcune aziende del settore manifatturiero in un percorso formativo sulla Lean manifacturing, completamente gratuito per le aziende partecipanti. Nel progetto sono previsti percorsi di formazione direttamente in azienda per fornire a queste imprese competenze utili per il loro processo di trasformazione e aggiornamento sulle loro esigenze specifiche. Ci saranno anche interventi di formazione pluriaziendali, utili non solo per scambiare buone pratiche tra i partecipanti ma anche perché saranno ottime occasioni per fare rete e, perché no, accrescere il proprio business.


Per sapere chi sarà la società di consulenza a tenere la formazione in azienda, per le modalità di partecipazione o per qualsiasi altra informazione contattateci al numero 0445 524212, passate a trovarci negli uffici ENACLAB in Via A. Fusinato, 51 o scriveteci all’indirizzo mail andrea.bigarella@enac.org.

Schio (VI), 12/09/2017