Non è mai troppo tardi per rimettersi in gioco e imparare un lavoro nuovo!

La storia che vi stiamo per raccontare ha non uno, ma ben cinque protagonisti:

  • Laura,  barista di 45 anni;
  • Samuel, geometra di 48 anni;
  • Mohamed, 33 anni e pizzaiolo;
  • Laura, 42 anni e stiratrice di professione;
  • Carla, casalinga e venditrice a domicilio, di 55 anni.

Le loro storie sono diverse, come diversi sono i motivi per cui si sono ritrovati tutti nella stessa, non facile situazione: rimboccarsi le maniche e ripartire da capo, cercando un nuovo lavoro. Ed è proprio questo il motivo che li ha spinti ad iscriversi alle selezioni per partecipare al percorso finanziato “Operatore/Operatrice di saldatura a FILO, TIG e SALDOBRASATURA” e che, quindi, li ha fatti incontrare!

Il progetto è nato dalla collaborazione di ENAC con la Scuola di Saldatura e Controllo di Caldogno. Nel territorio di Schio numerose aziende ricercavano profili professionali che avessero una formazione adeguata nel settore della saldatura, ma i recruiter riscontravano una carenza di queste specifiche figure. La Scuola, quindi, ha deciso di mobilitarsi in tal senso: ha preso contatti con ENAC per mettere in piedi un percorso formativo che fornisse ai partecipanti le competenze necessarie per svolgere questa mansione.

Durante le 120 ore di formazione in aula, gli allievi hanno ricevuto una preparazione teorico-pratica sui processi di saldatura a FILO, TIG e sul processo di BRASATURA dei principali materiali metallici da costruzione. Successivamente, poiché il progetto prevedeva anche lo svolgimento di un tirocinio presso alcune aziende della zona, i nostri 5 protagonisti hanno potuto mettere in pratica gli insegnamenti ricevuti a lezione. Ad esempio hanno potuto eseguire in maniera idonea:

  • il corretto attrezzaggio e la manutenzione ordinaria su un impianto di saldatura
  • la puntatura dei giunti da saldare
  • le saldature testa-testa ed angolo in semplici posizioni in conformità alle norme sulla sicurezza.

Tutti loro, pur avendo alle spalle esperienze di vita e lavorative totalmente diverse, sono riusciti, grazie alla loro voglia di fare e alle loro capacità, ad imparare una professione nuova.

Le 5 aziende che hanno ospitato i tirocinanti, dal canto loro, si sono dette molto soddisfatte dell’esperienza vissuta con i nostri allievi. L’età dei tirocinanti e le loro esperienze lavorative precedenti potevano destare qualche perplessità, ma i risultati raggiunti dai nostri ragazzi hanno insegnato che talvolta bisogna mettere da parte i dubbi e permettere alle persone di dimostrare il loro valore.

Samuel, Mohamed e Laura hanno ottenuto tre contratti a tempo determinato, conclusi i quali le aziende valuteranno un’assunzione a tempo indeterminato; Carla è stata assunta con un contratto di 6 mesi, poi prorogato più volte, presso la stessa azienda dove ha svolto il tirocinio. Laura, dopo il periodo di tirocinio, ha lavorato nella stessa azienda per un altro mese e adesso sta svolgendo una serie di colloqui presso un’altra azienda, per un’assunzione a tempo indeterminato.

Questo percorso, di formazione ma anche di vita, ha riservato ai nostri cinque protagonisti grandi soddisfazioni: hanno capito, sperimentandolo direttamente sulla propria pelle, che non è mai troppo tardi per rimettersi in gioco! Lo hanno dimostrato anche le nostre tre allieve, cimentandosi in questa esperienza con molto entusiasmo e sperimentando, con ottimi risultati, una professione che solitamente pensiamo più adatta a un pubblico maschile.

Volontà e determinazione, assieme a un pizzico di fortuna che ci faccia incontrare le persone giuste, disposte a credere in noi, possono veramente farci ritrovare ciò che a volte abbiamo perso: la consapevolezza che se lo vogliamo, abbiamo le forze per arrivare dovunque!

 

Schio (VI), 09/03/2017