Una cosa che molti, tanti, insomma quasi tutti abbiamo in comune è questa: siamo sommersi dalle scadenze e dagli impegni.

L’agenda straborda di bigliettini e scritte evidenziate nei colori più impensabili, il cellulare ci ricorda con bip-bip minacciosi di quella scadenza improrogabile, la postazione pc è tappezzata in ogni sua parte di post-it fluo grazie ai quali abbiamo sviluppato delle doti di sintesi che nemmeno i bigliettini per le verifiche scolastiche!

Eppure succede. Succede che nonostante tutto riusciamo a dimenticarci di quell’appuntamento che eravamo riusciti ad incastrare tra mille altri impegni.

Ma come è possibile? Quale sarà il segreto di quel collega di lavoro così precisino, che ha un’agenda grande come un pacchetto di chewing gum ma non si dimentica mai nulla?

Noi di ENACLAB siamo qui appositamente per svelartelo: quel segreto risponde al nome di Google Calendar!

Google Calendar è una sorta di agenda digitale creata da Google che ti permette di segnare appuntamenti, impegni e qualsiasi altra cosa tu debba tenere a mente.

Le sue utilità principali sono queste:

  • Vi si accede direttamente dalla home di Google (naturalmente solo dopo essersi autenticati con i dati della propria Gmail), cliccando sul quadratino in alto a destra che permette di scegliere tra le varie app messe a disposizione da Google.

La freccia indica il menù sul quale cliccare per aprire Google Calendar

  • È sempre a portata di mano: se si segna l’appuntamento da PC, basta avere attiva la sincronizzazione di Gmail sul cellulare per fare apparire anche sullo smartphone tutti gli appuntamenti, che in pratica vengono memorizzati online.
  • Può essere utilizzato sia come agenda personale, sia come agenda per un gruppo di lavoro (basterà condividere il calendario con tutti i colleghi) dove ognuno può segnalare ferie, uscite anticipate e trasferte così da tenere informato tutto il team.
  • Si possono impostare colori diversi per i vari appuntamenti: per esempio gli appuntamenti di lavoro saranno tutti azzurri, quelli personali saranno verdi, le scadenze più importanti saranno rosse.
  • È possibile impostare la ripetizione di un appuntamento fisso decidendo il giorno, l’orario e quante volte si deve ripetere. Ad esempio se ogni giovedì abbiamo il corso di cucina Thai alle ore 21:00 per 2 mesi, possiamo impostare in un’unica volta la ripetizione dell’appuntamento per 8 volte ogni giovedì.
  • Il servizio di notifica può avvenire in 2 modi: tramite email oppure attraverso la ricezione di un SMS gratuito (prima, però, è necessario impostare il proprio numero di cellulare sull’account Google). Si può scegliere anche quanto tempo prima della scadenza essere avvisati (10 minuti, 1 ora, etc.).

Dopo aver aperto il tuo Calendar, ti basta scegliere la visualizzazione che preferisci (settimanale, giornaliera, mensile) e cliccare sul punto del giorno corrispondente all’orario in cui vuoi inserire l’appuntamento. Oppure puoi cliccare sul tasto “Crea” in alto a sinistra (sopra alla visualizzazione del mese).

La schermata principale di Google Calendar

La schermata principale di Google Calendar

Si aprirà una nuova schermata come quella che vedi qui sotto: da qui puoi impostare l’appuntamento che devi ricordare.

Ecco come appare la schermata per creare i tuoi appuntamenti

In questo modo diventa davvero difficile dimenticarsi dei propri appuntamenti e inoltre si risparmia spazio (niente agende ingombranti nello zaino, nella valigetta o nella borsa) e tempo (digitare gli appuntamenti al pc è molto più veloce che scriverli a mano).

Ora che ti abbiamo raccontato a grandi linee come funziona Google Calendar, che ne dici di provare ad utilizzarlo e vedere come ti trovi?

Noi intanto ci segniamo sul nostro Calendar il prossimo appuntamento della nostra Rubrica di consigli utili! A presto 😉

Schio (VI), 9/10/2017