Oggi, per la nostra puntata della rubrica consigli utili, ti parliamo di un metodo davvero molto utile per rimanere sempre aggiornato sui tuoi campi di interesse (personale o lavorativo a seconda delle tue esigenze).

Stiamo parlando di Google Alert. L’hai mai sentito nominare? Prosegui nella lettura del nostro articolo e in quattro e quattr’otto capirai come si utilizza questo semplicissimo strumento!

Google Alert è un sistema messo a disposizione gratuitamente dal motore di ricerca Google che ti permette di ricevere degli avvisi (gli Alert, appunto) ogni qualvolta sul Web si parla di un argomento di tuo interesse. La cosa davvero interessante è che, in questo modo, si ricevono numerosi aggiornamenti automatici senza dover perdere troppo tempo nell’effettuare la ricerca sul Web da sé.

Naturalmente per riuscire a monitorare le tematiche di tuo interesse devi comunicare a Google su quali argomenti vorresti ricevere i suoi feed: adesso ti spieghiamo come si fa passo per passo.

Pronto? Si parte!

  • Per attivare Google Alert, puoi scrivere queste due parole nel campo di ricerca del browser con cui stai navigando oppure puoi andare a questo link: http://www.google.com/alerts
  • Una volta arrivato sulla pagina corrispondente (dovrebbe essere simile a quella che vedi nella foto qui sopra), ti basta inserire nella casella di testo l’argomento di tuo interesse, ad esempio “amministrazione”.
  • Ora devi inserire nella casella sottostante un indirizzo mail valido, in modo che Google possa inviarti a questo stesso indirizzo i risultati della sua ricerca, dopo aver ricevuto la tua conferma.
  • Qui sotto, invece, puoi decidere le modalità di ricezione dell’avviso.

In questa schermata sceglierai:

  • la frequenza di ricezione (una volta al giorno, alla settimana o quando possibile)
  • la fonte cui Google attingerà le sue notizie per te (news, blog o web ad esempio)
  • la lingua dei risultati
  • le aree geografiche
  • la tipologia dei risultati (solo i “migliori”, cioè quelli che Google considera più pertinenti alla tua ricerca, oppure tutti)
  • Quando avrai deciso tutte le modalità di ricezione dell’avviso ti basterà cliccare sulla voce “crea avviso” per completare l’operazione e iniziare così a ricevere i tuoi primi Google Alert.

Per modificare gli avvisi già creati è necessario cliccare sull’icona della matitina, mentre per eliminarli ti basta cliccare sul cestino.


A che scopo usare Google Alert?

Beh, oltre a ricevere aggiornamenti sugli argomenti che ti interessano, puoi tenere monitorata la reputazione del tuo brand online, memorizzandolo come Alert e ricevendo così gli avvisi ogni qualvolta il brand viene menzionato. Puoi fare lo stesso con il tuo nominativo, per sapere quando qualcuno parla di te… E nessuno ti impedisce di tenere sotto controllo i tuoi competitors!

Insomma Google Alert è una fonte davvero inesauribile di aggiornamenti, basta saperla utilizzare a dovere. Per questo ti consigliamo di scegliere termini abbastanza specifici, per non vedere la tua casella postale intasata dagli Alert di Google perché magari hai memorizzato come ricerca “cibo” :-). Naturalmente non bisogna esagerare nel senso opposto, perché termini troppo particolari potrebbero portare alla tua attenzione pochi risultati.

Insomma, come in tutte le cose, ci vuole la giusta misura.

Vuoi un ultimo suggerimento per iniziare con il tuo Google Alert? Digita “I consigli di ENACLAB”, così sarai sempre aggiornato sulle nuove puntate della nostra rubrica!

A prestissimo!

 

Schio (VI), 18/12/2017