Ti sei mai trovato davanti alla necessità di somministrare un test o un questionario a qualcuno? Un test o un questionario creato da te? E magari con le risposte in anonimato?

Come hai gestito la situazione? Non dirci che hai preparato un foglio di carta nell’era del digitale! 😉

Noi conosciamo alcuni strumenti per poter realizzare dei questionari anonimi, tra cui i Moduli Google, che usiamo molto spesso. Si tratta di uno strumento gratuito, messo a disposizione da Google, che ci permette di creare dei questionari veri e propri garantendo sia l’anonimato, che la raccolta e rielaborazione dei dati che ci interessano. In realtà i Moduli Google possono essere impiegati veramente in tantissimi ambiti, come ad esempio per realizzare dei test a risposta multipla in ambito scolastico: infatti è possibile inserire anche il correttore e la valutazione finale!

Ma come si useranno questi Moduli Google? Semplice: basta seguire i pochi passaggi che la nostra Rubrica Consigli utili è pronta ad elencarvi!

1. TROVARE I GOOGLE MODULI

Andiamo sul sito di Google (www.google.it) e clicchiamo sui 9 quadratini in alto a destra:

Screenshot sito Google

I 9 quadratini in alto a destra.

 

Una volta aperta la finestra delle App di Google scorriamo cliccando su “Altro” fino a trovare l’icona dei Google Moduli:

Icona Moduli Google

L’icona dei Moduli Google.

 

Oppure possiamo anche digitare direttamente “Google Moduli” sulla barra di ricerca di Google: si aprirà una schermata come questa:

Screenshot home Moduli Google

La schermata iniziale dei Moduli Google.

Clicchiamo su “Vai a Moduli Google”. Poi dobbiamo accedere con il nostro account Google e cliccare su +.

Screenshot +

Iniziare a creare un Modulo Google.

2. CREARE UN MODULO

A questo punto si aprirà una schermata dove, in maniera molto guidata, si potranno inserire diverse domande (ti basterà passare il cursore su ogni simbolo per vedere comparire il suggerimento che ti dà in automatico Google per poter utilizzare al meglio i Moduli.

Screenshot istruzioni

Le istruzioni per iniziare a creare un Modulo Google.

3. TRASFORMARE IL MODULO IN UN QUIZ

Tra le varie impostazioni, troveremo anche la possibilità di inserire una chiave di risposta e un punteggio, ad esempio se vogliamo creare una verifica. Come? Per prima cosa andiamo alla sezione dedicata alle impostazioni.

Screenshot impostazioni

Le impostazioni dei Moduli Google.

Poi trasformiamo il nostro modulo in un quiz.

Screenshot trasforma in un quiz

Trasformare un Modulo in un quiz.

Dopo aver salvato le modifiche alle impostazioni che abbiamo cambiato, torniamo alle nostre domande e clicchiamo su “CHIAVE DI RISPOSTA” che sarà comparso dopo tutte le opzioni di risposta. Potremo così selezionare la risposta corretta decidendo anche il punteggio da dare alla risposta stessa.

Screenshot chiave di risposta

Inserire una chiave di risposta.

4. LE RISPOSTE

Una volta realizzato il tuo questionario puoi inviarlo ai tuoi indirizzi mail utilizzando il bottone “INVIA” in alto a destra. In tempo reale potrai sapere quante persone hanno risposto cliccando su “RISPOSTE”(vedi lo screenshot qui sotto). In questa sezione potrai anche vedere tutti i grafici messi a disposizione da Google che rielaborano le risposte che avrai ottenuto.

Screenshot risposte

Vedere le risposte e la rielaborazione delle stesse.

Semplice, no? 😉

Ecco qui il link al nostro Modulo: https://goo.gl/forms/vq8GAKxn9ERUwtZH3.

Noi abbiamo cominciato ad usarli circa 2 anni fa quando abbiamo iniziato a domandarci: “I nostri clienti come ci avranno conosciuti? Saranno contenti dei nostri servizi, della nostra accoglienza? In cosa vorrebbero che ci migliorassimo?”

In pratica volevamo conoscere quella che, in gergo tecnico, si chiama Customer Journey: cioè il “viaggio” che il cliente percorre da quando viene a conoscenza dell’esistenza dell’azienda, a quando la sceglie, fino alla soddisfazione (o meno) del bisogno che il prodotto o servizio di quell’azienda ha generato in lui.

Abbiamo capito l’importanza di conoscere questo itinerario al corso di SEO e Web Marketing perché è solo sapendo i passaggi che compie il cliente, che possiamo capire dove possiamo migliorarci! E grazie ai Moduli Google abbiamo realizzato un questionario sulla Customer Journey che somministriamo ai nostri ex allievi!

PS: clicca qui per sapere quando parte la prossima edizione del corso SEO:
schio.enaclab.org/corsi/seo.

Schio (VI), 05/03/2018